ALTIS Università Cattolica

La nostra rotta verso la sostenibilità

Sostenibilità: il punto di vista con cui fare business. Per tutte le aziende. E noi promotori e partner di questa avventura.

 

ALTIS è l’Alta Scuola dell’Università Cattolica del Sacro Cuore che si occupa di imprenditorialità e management per lo sviluppo sostenibile. Affianca professionisti, manager e imprenditori che vogliono essere protagonisti della creazione di valore condiviso e di una cultura manageriale responsabile. Dà impulso a ricerca e innovazione, sviluppa prodotti formativi e offre servizi di consulenza volti a rispondere alle sfide che il contesto economico pone alla crescita consapevole e sostenibile.




 

E4Impact: un’alleanza per lo sviluppo sostenibile dell’Africa

E4Impact è la più grande alleanza tra Università in Africa per fornire formazione imprenditoriale orientata all’azione, per dare impulso a una nuova generazione di imprenditori e di imprese europee e africane a forte impatto sociale e, quindi, per favorire lo sviluppo sostenibile delle economie emergenti. Nata nel 2010 su iniziativa di ALTIS, E4Impact persegue il proprio scopo attraverso l’erogazione di MBA, la creazione di alleanze con università e la formazione di docenti locali, la definizione di borse di studio (First Step Africa) per quelle PMI italiane che vogliono esplorare le opportunità esistenti in un mercato ad alto potenziale come quello africano. Ad oggi operativa su 7 Paesi africani (Kenya, Uganda, Ghana, Sierra Leone, Costa d’Avorio, Senegal ed Etiopia), E4Impact punta, entro il 2020, a offrire l’MBA in almeno 15 Paesi africani, con l’obiettivo di generare un impatto sul continente con oltre 2.000 imprenditori formati, 500 nuove imprese e migliaia di nuovi posti di lavoro nell’economia formale. Ad oggi si registrano: 655 imprenditori coinvolti, 530 imprenditori formati, 125 imprenditori in corso di formazione (anno accademico 2017-18), 32% percentuale di imprenditrici donne, 73% percentuale di imprenditori già formati con business attualmente attivi, circa 3.500 posti di lavoro creati nell’indotto, 40 docenti africani formati, 20 manager universitari africani formati. Nella primavera del 2015 un gruppo di protagonisti di spicco dell’imprenditoria e della vita economica italiana – Gruppo Moratti, Mapei, Salini-Impregilo, Bracco ed ENI – si è interessato al progetto di E4Impact apprezzandone il valore imprenditoriale, scorgendovi anche quello politico. E4Impact infatti, puntando tutto sulla mobilitazione delle energie e sulle capacità dei locali, a partire dai giovani, può costituire una risposta al drammatico fenomeno migratorio. Il progetto è così diventato una fondazione: la Fondazione E4Impact.

La sostenibilità nel mondo assicurativo, ALTIS e CNP Vita

Sostenibilità e innovazione nell’edilizia, ALTIS e Delegazione Mediterranea Saint-Gobain

Corso di Alta Formazione ALTIS: Professione CSR, XV edizione

Workshop ALTIS: Sostenibilità e Disruptive Innovation