Base Milano

La nostra rotta verso la sostenibilità

Per BASE la sfida è sperimentare nuovi modelli per industrie creative: una rinnovata attenzione alla qualità della vita e del lavoro dei suoi professionisti e lo sguardo sempre rivolto ai pubblici.

 

BASE è un nuovo polo della cultura e della creatività di Milano. Nasce per innovare il rapporto tra cultura e economia, futuro e quotidianità, tra democrazia, benessere ed economia della conoscenza, tra innovazione sociale e sviluppo. È un luogo per sperimentare e sperimentarsi, per lavorare, divertirsi, imparare, dove il dialogo e l’interazione tra diversi diventano motore di esplorazione e nuove progettualità. BASE è un progetto di ARCI Milano, Avanzi, esterni, h+, Make a Cube³.


 

La Portineria di BASE Milano

BASE, insieme al MUDEC e ai laboratori del Teatro alla Scala, contribuisce al rinnovamento di Zona Tortona, restituendo alla città gli storici spazi del complesso industriale Ex-Ansaldo.
L’ingresso di via Bergognone, che affaccia su Largo delle Culture, è il principale varco di accesso all’area e connette fisicamente e simbolicamente il polo culturale con il quartiere in cui è inserito.
BASE Milano propone una trasformazione dell’ingresso in cui si trova la guardiania del complesso, da spazio poco funzionale, a luogo “parlante”, permeabile agli stimoli esterni, confine poroso tra i visitatori, i residenti, l’offerta creativa non solo del polo ex Ansaldo, ma anche della città di Milano.
La Portineria sarà l’inizio di una sfida, per coalizzare gli attori dell’intera area e i residenti, il cuore pulsante di una sfida di rilancio sostenibile per la zona più conosciuta e frequentata dagli operatori internazionali della moda e del design.
Obiettivi specifici: riqualificare lo spazio di accesso e contatto con il pubblico; garantire i servizi di base per lo svolgimento delle attività all’interno dell’area; fornire informazioni e orientamento ai visitatori dell’area, fornire un infopoint e un touchpoint per operatori interessati a collaborare con gli enti interni all’ex Ansaldo; sviluppare servizi di prossimità per i lavoratori dell’area e per i cittadini del quartiere; promuovere comunicazione su attori ed eventi dell’innovazione sociale e culturale milanese
Soggetti interessati al cambiamento: enti e istituzioni culturali presenti all’interno dell’ex Ansaldo, visitatori e lavoratori dell’area, cittadini e organizzazioni del quartiere, operatori locali, nazionali e internazionali dei settori cultura, moda e design.