BPER Banca

I territori della sostenibilità

L’identità di BPER Banca nasce da un insieme eterogeneo di banche territoriali e racconta la storia di un grande gruppo. Il payoff “ Vicina. Oltre le attese.” racchiude in poche parole la storia e la visione futura della Banca. Il fulcro dell’esperienza BPER Banca è il dialogo con i territori. 

 

BPER Banca, da 150 anni presente in Italia con 827 sportelli in quindici regioni. Quotata dal 2011 nel FTSE Mib. L’obiettivo di BPER Banca è rispondere alle sfide dei mercati, combinando la solidità di una banca nazionale di primo piano alla conoscenza reale dei territori in cui i clienti vivono e operano. Una banca vocata alle famiglie e alle piccole e medie imprese, in coerenza con gli obiettivi prossimità ai bisogni e ai progetti espressi dal tessuto socio-economico dei territori d’insediamento.




Contrasto al gioco d’azzardo patologico: impegno e responsabilità per BPER Banca

Il gioco d’azzardo patologico colpisce le fasce più deboli della popolazione, in termini sia psicologici che socioeconomici. Un fenomeno che ha ricadute negative sul capitale finanziario e umano del Paese. Perciò la Banca ha assunto un atteggiamento di attenzione e di vigilanza per evitare che il gioco d’azzardo possa sfociare nella patologia e arrecare un danno sempre crescente alla società. Dal 2013 BPER Banca ha realizzato il Vademecum Giocatori d’azzardo patologici e servizi bancari, un opuscolo informativo che descrive le possibili tutele attivabili per contrastare e prevenire i rischi annessi al GAP. Assumendo una posizione di concreto contrasto al Gioco d’azzardo patologico BPER Banca ha deciso altresì di non commercializzare e promuovere tagliandi del tipo “Gratta e Vinci”e di inibire le proprie carte di credito alle operazioni di pagamento presso esercizi o siti internet che sono stati classificati nella categoria merceologica “gambling”, rinunciando così a cospicui introiti da commissioni di utilizzo. Fanno eccezione le carte prepagate (utilizzate piuttosto come “strumento di recupero” per i giocatori patologici). E poiché il Gioco d’Azzardo patologico colpisce anche soggetti minorenni, la Banca ha promosso una campagna di educazione e prevenzione sui rischi del gioco d’azzardo presso diverse scuole. Le campagne informative sono rivolte anche ai dipendenti e ai clienti, per segnalare le operazioni bancarie che possono rivelare una dipendenza da gioco e fornire i suggerimenti utili per approcciare una persona affetta dalla patologia al fine di intervenire a tutela sua o dei suoi familiari. Inoltre, nel 2018 ai dipendenti è stata proposta una sfida su piattaforma web di proprietà che ha visto competere numerosi colleghi del Contact Center su temi bancari. Le attività di gioco hanno contribuito ad accumulare punti, poi trasformati in una donazione a favore di due associazioni attive nel contrasto al gioco d’azzardo. Il gioco buono che vince sul gioco malato.

Lotta al gioco d’azzardo patologico
Sostenibilità