Conad

La nostra rotta verso la sostenibilità

A partire dalla misurazione dell’impatto climatico della logistica, Conad è per azioni mirate volte al miglioramento dei trasporti, autoproduzione energetica nei magazzini e progetti di compensazione sul territorio.

 

Conad è la più ampia organizzazione di imprenditori indipendenti del commercio al dettaglio presente in Italia. Fondato nel 1962, riunisce sette grandi cooperative, che associano oltre 2.600 dettaglianti dando vita a un modello distributivo che non ha eguali nel panorama della grande distribuzione italiana, un modello costruito sul socio imprenditore, le cooperative e il consorzio nazionale. Nel 2017 ha sviluppato un fatturato di 13 miliardi di euro e rafforzato la leadership nel canale supermercati..




 

Azzeriamo l’impatto ambientale dei pallet utilizzati

Da anni Conad ha compiuto la scelta di gestire la movimentazione dei prodotti a marchio attraverso sistemi di noleggio pallet, con l’obiettivo di ridurre il consumo di legno, la produzione di rifiuti e di anidride carbonica. Per queste attività ha avviato una partnership con Chep (azienda specializzata in servizi di noleggio pallet e di interscambio), che adotta un modello di business basato su principi dell’economia circolare: condivisione, riutilizzo, riciclo. Il sistema adottato consente di abbattere le emissioni derivanti dal trasporto degli imballaggi e azzerare i rifiuti grazie all’utilizzo di materiali riciclati. Nel corso degli anni, Conad ha esteso questa modalità di gestione arrivando a ottenere un beneficio annuale complessivo stimato in ulteriori 352 t di CO2 equivalenti, con riduzione di 326.048 km percorsi dai camion per la distribuzione e il ritiro degli imballaggi. A questo, si aggiunge la strategica collaborazione con Cpr System, specializzato nel trasporto dei freschi, che ha consentito di ridisegnare la catena distributiva di tutti i prodotti freschi a marchio, utilizzando pallet verdi, così come per l’ortofrutta. I dati di monitoraggio raccolti confermano l’efficacia di questo sistema in termini ambientali, attestando che, rispetto alle metodologie precedenti, i sistemi adottati sono stati in grado di accorciare le percorrenze di 650 mila km, risparmiando circa 400 t di CO2 equivalenti. Conad non si è fermato ai risultati ottenuti e a partire dal 2017 ha deciso di fare un ulteriore passo avanti, avviando un piano per compensare le emissioni prodotte dalle attività di movimentazione. Assieme ai partner Chep e Cpr Conad ha finanziato un progetto di pioppicoltura con il Pefc Italia. Oggetto del piano è la piantumazione di “ecopioppi” nei territori vicini ai più importanti siti logistici di stoccaggio e distribuzione dei prodotti a marchio Conad, al fine di assorbire o compensare le emissioni prodotte dalle attività connesse ai siti stessi.

Annual Report 2017

Codice Etico