ENAV

I territori della sostenibilità

Il nostro territorio è il cielo. Sostenibilità significa per ENAV, prima di ogni altra cosa, renderlo sicuro e pulito, vivibile e percorribile. In una parola, sostenibile. Ogni giorno impegnamo ogni nostro sforzo per garantire la sicurezza dei cieli e per disegnare rotte sempre più efficienti che consentano alle Compagnie Aeree di ridurre il consumo di carburante e dunque di emissioni di CO2. Ma viviamo sulla terra e occupiamo, con le nostre infrastrutture, luoghi fisici. Dunque sostenibilità significa anche garantire il benessere e la soddisfazione dei nostri dipendenti, dei nostri stakeholder e delle comunità locali che ci ospitano.

 

ENAV è la società che gestisce il traffico aereo civile in Italia, garantendo a circa 2 milioni di voli l’anno sicurezza e puntualità 24 ore su 24, dalle Torri di controllo di 45 aeroporti e dai 4 Centri di Controllo d’Area. Con circa 4200 dipendenti, l’Azienda fornisce i servizi alla navigazione aerea ai propri clienti, le compagnie aeree che volano in Italia. Considerata da tempo tra i “big five” europei per performance operative e innovazione, ENAV è una componente fondamentale del sistema dell’Air Traffic Management internazionale. Partecipa alle attività di ricerca e sviluppo in coordinamento con gli organismi di controllo nazionali e internazionali del settore ed è uno dei principali attori nella realizzazione del Single European Sky, il programma per armonizzare la gestione del traffico aereo in tutta l’Unione Europea con l’obiettivo di rafforzare la sicurezza e l’efficienza del trasporto aereo continentale. Da anni ENAV è impegnata anche a sostegno dell’ambiente grazie alla costante ottimizzazione delle rotte per ridurre i consumi degli aerei e all’utilizzo di fonti alternative che migliorano l’efficienza delle proprie infrastrutture.




Free Route

Grazie alla procedura Free Route introdotta da ENAV, le compagnie aeree che hanno volato sui cieli italiani nel 2018 hanno risparmiato complessivamente 43 milioni di kg di carburante per minori emissioni di CO2 pari a circa 135 milioni di Kg. Il Free Route è un’innovativa procedura che consente a tutti i velivoli in sorvolo a una quota superiore ai 9.000 metri, di attraversare i cieli italiani con un percorso diretto senza far più riferimento al network di rotte che, a partire da quella quota, è stato completamente eliminato. ENAV è stato il primo fra i 5 maggiori service provider europei ad implementare il Free Route, in coerenza con la regolamentazione europea del Single European Sky che ne definisce l’obbligatorietà per tutti gli stati europei a partire dal 1° gennaio 2022. È un evento rivoluzionario per il trasporto aereo nazionale ed europeo perché i vettori possono pianificare, senza vincoli, la traiettoria più breve risparmiando carburante, riducendo le emissioni di CO2 e abbassando i costi, mantenendo inalterati i livelli di sicurezza.

Comunicato Free Route su enav.it
Scaricare il Bilancio di Sostenibilità 2018
TG5 sul Free Route