Fondazione Bracco

La nostra rotta verso la sostenibilità

Fondazione Bracco valorizza la diversità, soprattutto di genere, e favorisce l’inclusione attraverso due assi: il lavoro, con la formazione di competenze e la salute, privilegiando la prevenzione.

 

Fondazione Bracco è nata dai valori maturati in 90 anni di storia della Famiglia e del Gruppo Bracco, in primo luogo dalla responsabilità sociale d’impresa. La Fondazione sviluppa progettualità per migliorare la qualità della vita della collettività, privilegiando un approccio innovativo e misurando i risultati. La multidisciplinarità è un criterio importante nella progettazione delle attività, che spaziano nell’arte, nella scienza e nel sociale, con attenzione all’universo femminile e ai giovani.




 

Oltre i margini, un progetto sociale in periferia di Milano

Oltre i margini è un progetto di Fondazione Bracco in collaborazione con l’associazione di promozione sociale La Rotonda a sostegno dell’inclusione socio-economica e della tutela della salute dei migranti residenti a Baranzate, secondo comune in Italia per concentrazione di migranti residenti (33% su 11mila abitanti) in rappresentanza di ben 72 etnie. Il progetto si articola in tre assi principali di attività: l’inclusione sociale tramite il lavoro, la tutela della salute dei soggetti ai margini e il contrasto alla povertà educativa. L’accesso al mondo del lavoro passa attraverso il sostegno alla sartoria sociale “Fiori all’Occhiello”, composta prevalentemente da sarte immigrate nel nostro Paese per sfuggire a povertà o persecuzioni, con l’introduzione del “migrant mentoring”, l’attivazione di servizi extra-scolastici di sostegno e la creazione di luoghi d’incontro e scambio. L’impegno per la salute a Baranzate è garantito invece da due realtà sanitarie pubbliche e private d’eccellenza come l’Ospedale Sacco e il Centro Diagnostico Italiano, attraverso l’introduzione di servizi gratuiti di assistenza pediatrica, sensibilizzazione e informazione. Fondazione Bracco ha realizzato uno studio di impatto sul progetto, diffuso in occasione di “Dieci, Cento, Mille Centri”, la prima conferenza nazionale sulle periferie urbane realizzata a giugno 2018 dalla Fondazione con il Comune di Milano, per approfondire esperienze di impatto nazionali e internazionali. Nel 2017 il progetto si arricchisce di un ulteriore intervento multistakeholder indirizzato a contrastare la povertà educativa. “Kiriku – A scuola di inclusione” si concentra sui bimbi (0 – 6 anni) del Comune di Baranzate e sulle loro famiglie, attraverso azioni puntuali agisce su salute, apprendimento e partecipazione culturale, attivando reti di prossimità tra i cittadini e valorizzando come patrimonio collettivo le diverse tradizioni etniche presenti. Il progetto è tra i vincitori di un importante bando nazionale promosso dall’impresa sociale Con i bambini.

Oltre i margini. Il progetto

Milano Moda per il Sociale

Sartoria Fiori all’Occhiello