Lidl Italia

La nostra rotta verso la sostenibilità

Seguendo il nostro motto “Sulla via del domani”, ci impegniamo per promuovere un agire sostenibile e avere un risvolto positivo sui nostri collaboratori, i nostri clienti, l’ambiente e la società.

 

Lidl è presente in Italia da più di 25 anni. Ad oggi, può contare su una rete di più di 600 punti vendita in 19 regioni che occupano oltre 14.000 collaboratori. Il rifornimento quotidiano dei negozi è garantito da 10 piattaforme logistiche dislocate sul territorio nazionale. Negli ultimi anni è stato portato avanti un percorso di profondo rinnovamento dell’Insegna che, da un lato, ha coinvolto il radicale ammodernamento della rete vendita per offrire un’esperienza d’acquisto più piacevole e funzionale ai clienti, dall’altro ha visto la completa revisione dell’assortimento di prodotti a scaffale con una netta virata verso il Made in Italy. Attualmente, oltre l’80% degli articoli offerti dall’Insegna è prodotto in Italia e grande attenzione è rivolta a una sempre maggiore sostenibilità dell’assortimento e dei punti vendita.





 

Oltre il Carrello – Lidl contro lo spreco

Lidl Italia è consapevole della propria responsabilità sociale e per questo si impegna ogni giorno per promuovere un agire sostenibile. Seguendo il nostro motto “Sulla via del domani”, puntiamo a un miglioramento continuo dei processi aziendali, per avere un risvolto positivo sui nostri collaboratori, sui nostri clienti, sull’ambiente e sulla società nella quale operiamo. Il programma “Oltre il carrello – Lidl contro lo spreco” avviato da Lidl e Banco Alimentare punta proprio a questo: ridurre lo spreco alimentare donando le eccedenze di cibo a chi ne ha bisogno per un utilizzo più sostenibile delle risorse. Ma è anche il nostro modo per dare un contributo concreto e testimoniare la nostra vicinanza al territorio. Un piccolo gesto che fa una grande differenza. Il progetto prevede la donazione costante di prodotti alimentari non più vendibili secondo gli standard commerciali, ma ancora buoni e sicuri. Dal pane all’ortofrutta fino agli articoli confezionati: le eccedenze dei supermercati Lidl sono recuperate attraverso un piano di ritiro quasi giornaliero e destinate ad una rete di strutture caritative locali. Questi enti benefici offrono un supporto quotidiano alle persone meno fortunate, attraverso la distribuzione di pasti e prodotti alimentari. Sono già oltre 150 gli store di Lidl che da inizio anno partecipano a questo importante progetto di solidarietà sociale che, entro il 2018, coinvolgerà l’intera rete vendita. Lidl Italia si pone così l’ambizioso obiettivo di ridurre sensibilmente gli sprechi, in linea con quanto dichiarato dall’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.