Rete del Dono

I territori della sostenibilità

Rete del Dono opera per promuovere la cultura del dono e della cittadinanza attiva, avvicinando aziende e individui a vivere la solidarietà e la tutela dei beni comuni in modo attivo e diretto. Sempre più aziende abbracciano la strada della CSR. Il nostro ruolo è quello di proporre programmi di coinvolgimento dipendenti che stimolino la loro attiva partecipazione, diventando parte attiva in progetti virtuosi di valorizzazione dei beni comuni e di sostegno alle fasce più deboli della società.

 

Rete del dono è una piattaforma di crowdfunding e personal fundraising che raccoglie donazioni a favore di progetti d’utilità sociale ideati e gestiti da organizzazioni non profit. La piattaforma offre alle organizzazioni di fare crowdfunding e a individui e aziende di donare o raccogliere fondi per una causa solidale. Rete del Dono ha raccolto oltre 8 mln di fondi e sostenuto più di 2.000 progetti. Le aziende solidali hanno contribuito per circa il 30% della raccolta fondi totale.




Crowdfunding in azienda: oltre la solidarietà

L’incontro di Rete del Dono con il mondo della cultura nasce per caso e in modo assolutamente spontaneo. Dalla prima esperienza con il Museo della Scienza e della Tecnica di Milano, per l’allestimento dello Spazio Luna ove ospitare il frammento lunare della missione Apollo 17, tante organizzazioni si sono avvicinate a noi sperimentando il crowdfunding. I tagli dei finanziamenti al mondo della cultura italiana hanno sicuramente influito. Da allora la non più scontata presenza del sostegno pubblico ha portato inevitabilmente a un totale cambiamento di paradigma a cui organizzazioni ed enti culturali italiani non erano preparati. Ma si sa, spesso la crisi è anche un’opportunità. Osservando da vicino le esperienze nate su Rete del Dono, abbiamo imparato che, per molte istituzioni e organizzazioni culturali, il crowdfunding è un modo per avvicinarsi al fundraising in una forma strutturata e sistematica. La grande peculiarità del crowdfunding è infatti l’elemento progettuale. Se ho un progetto con un determinato fabbisogno economico, posso decidere di intraprendere una campagna di crowdfunding per raccogliere fondi per la sua realizzazione. In questi anni abbiamo assistito a una graduale e progressiva evoluzione del crowdfunding che è arrivato a coinvolgere anche aziende ed istituzioni in qualità di co-finanziatori del progetto. Questo approccio si inserisce in uno scenario più ampio e articolato che sconfina nella collaborazione e coprogettazione per far vivere e crescere i beni comuni. È una filosofia estremamente sinergica con il tema della cittadinanza attiva e della valorizzazione del nostro territorio. Anche le aziende possono diventare degli importanti player. Il premio Rete del Dono per la Cultura si inserisce in questa logica. È un’iniziativa riservata a tutte le organizzazioni non profit che desiderano attivare una campagna di crowdfunding per finanziare un progetto di valorizzazione o tutela in ambito artistico, creativo e culturale. Grazie al coinvolgimento di UBI Banca si vuole contribuire a fare capacity building – formando le organizzazioni non profit – e dare un sostegno concreto per la realizzazione di un progetto in ambito artistico e culturale. L’iniziativa premia le 3 organizzazioni candidate che hanno raccolto più fondi (min. 6.000€) con un premio in donazione di 3.000 € a progetto.

Premio Rete del Dono per la cultura
Digital Fundraising Award
Le aziende protagoniste su Rete del Dono
Il blog di Rete del Dono