Terna

I territori della sostenibilità

I “territori” della sostenibilità confinano tutti con la compliance di cui rappresentano un ideale superamento su base volontaria per fare un passo in più nella direzione di una gestione del business sempre più responsabile, condivisa con gli stakeholder e in grado di creare valore condiviso. 

 

Terna è un grande operatore delle reti che gestisce la trasmissione di energia elettrica in alta tensione in Italia garantendone la sicurezza, la qualità e l’economicità nel tempo e parità di condizioni di accesso a tutti gli utenti delle reti. Terna persegue lo sviluppo della rete elettrica, una sempre maggiore efficienza operativa e l’integrazione con la rete europea. Terna sviluppa nuove opportunità di business grazie alle competenze tecniche acquisite e alla sua eccellenza tecnologica.





Con Terna Plastic Free promuoviamo la sostenibilità nella quotidianità delle attività lavorative (98/100)

A dicembre 2018 è partito Terna Plastic Free, l’iniziativa che elimina la plastica monouso dagli uffici. Nella sua sede centrale, punto di partenza del progetto, Terna sta azzerando il consumo di 125.000 bottiglie d’acqua e 125.000 bicchieri di plastica, pari a 4 tonnellate di rifiuti all’anno, e circa 13.500 kg di CO2 emessa in atmosfera. Presso la mensa, il bar e nei distributori automatici non ci sono più bottigliette d’acqua, sostituite da erogatori di acqua naturale e minerale, calda e fredda. Eliminati anche i bicchieri di plastica monouso sostituiti da circa 700 bottiglie termiche in acciaio inossidabile, distribuite dall’azienda che le ha personalizzate con le iniziali di ogni dipendente incise sul tappo. Questo progetto si propone di far crescere la cultura della sostenibilità, anche grazie all’impegno attivo dei singoli nella vita quotidiana lavorativa: adottando comportamenti sostenibili, i dipendenti diventano gli attori di un processo di cambiamento che include anche la raccolta differenziata. Il progetto Terna Recycling, che si pone come obiettivo quello di introdurre/implementare la raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani prodotti presso le sedi Terna è partito, sempre come pilota, contestualmente a Terna Plastic Free. I molteplici cestini per l’indifferenziato, presso le singole postazioni, sono stati infatti sostituiti da un unico raccoglitore posizionato all’interno degli uffici. Completa il progetto la realizzazione di appositi punti di raccolta in tutti i piani dell’edificio per rifiuti di plastica, carta, umido e indifferenziato. Entrambi i progetti verranno estesi, a partire dal 2019, a tutte le altre sedi italiane.

Rapporto di Sostenibilità 2018
Relazione Finanziaria Annuale 2018
Report 2018 interattivi
Codice etico