La sfida del settore della moda per una filiera più sostenibile

2 ottobre 2018
14:00  -  16:00

Il settore della moda sta ripensando al proprio business per rendere sempre più sostenibile la filiera produttiva. Secondo alcune stime, nel suo insieme il settore della moda rappresenta 8% delle emissioni mondiali di gas a effetto serra, all’incirca l’equivalente dell’impronta carbonio dell’Europa. Considerando uno scenario business-as-usual, l’impatto climatico del settore dell’abbigliamento aumenterà del 49%, raggiungendo l’equivalente attuale delle emissioni annuali degli Stati Uniti. Tra le maggiori leve di cambiamento sono identificate: il ripensare l’energia, la riduzione dirompente e il design per il futuro; un passaggio all’economia circolare sarà sufficiente?
Una riflessione sull’importanza del comparto e sulle sfide che attendono gli operatori verrà presentata affrontando tematiche come il blockchain, visto come “enabler” per l’ottimizzazione della supply chain, o come il corporate footprint, visto che è strumento strategico per identificare le priorità da affrontare a livello aziendale.

 

Scarica le presentazioni

Enka Italia Enrico Gessner

 

 

Partecipano

QA Compliance, Corporate Responsibility & HSE Group Manager
Riri
Direttore
Enka Italia
Sustainability Consultant
Quantis International
Supply Chain Manager
DNV GL - Business Assurance
Head of Sustainability & Logistics
Hugo Boss

Tipologia :