“Raccolta fondi. La buona causa non basta più. Bisogna essere bravi, tecnicamente bravi” di Elena Zanella

 

Il Salone EXTRA – AUTORI

22 ottobre 2020 | ore 17.30

L’evento di presentazione di Raccolta Fondi. La buona causa non basta più. Bisogna essere bravi, tecnicamente bravi di Elena Zanella,  con l’autrice e Rossella Sobrero, presidente di Koinètica.

Registrati all’evento

 

Cosa vuol dire organizzare una raccolta fondi che non rimanga il gesto di un momento, ma piuttosto costruisca un rapporto di fiducia tra donatore ed ente? Come si ridisegna il Fundraising dopo i cambiamenti imposti dalla Pandemia? Cosa vuol dire avere una visione per un ente di Terzo settore?
A queste e ad altre domande risponde Elena Zanella, uno dei profili più influenti sul Fundraising in Italia che con questo libro, Raccolta fondi, ritorna sul suo tema di studio e lavoro con un linguaggio divulgativo, diretto e schietto.
Un manuale da leggere per iniziare a fare fundraising, per rinnovare le proprie strategie, per porsi delle domande sulla giusta direzione da prendere se si vuole fare un piano di lungo periodo. Ma anche una interessantissima lettura e uno spunto di riflessione per chi non ha mai svolto questo tipo di attività e magari proprio da Raccolta fondi inizierà ad occuparsene.
Zanella entra nell’attualità del post Covid tracciando in modo chiaro la prospettiva del prossimo futuro: “Credo ormai sia fuori di dubbio che il fundraising – scrive – dopo la Pandemia debba mutare non solo nei modi ma, più strategicamente, negli approcci alla materia. Parlo da sempre della necessità di pensare al ruolo della raccolta fondi come trasversale alle dinamiche organizzative di Terzo settore e l’emergenza non ha fatto altro che stressarne concetto e centralità. Ritengo dunque sia lesionista fare ancora finta di nulla”. Per l’esperta di fundraising “E’ necessario che le organizzazioni si aprano al cambiamento, alzando lo sguardo dal sé per dirigerlo verso il mondo attuale e proiettarlo al difficile futuro che ci aspetta”.
In questo scenario si inserisce un’acuta riflessione su come le giovani generazioni si rapporteranno alla concreta possibilità di fare una donazione nel prossimo futuro: “A partire da ora, nel comunicare con le nuove generazioni dovremo tenere conto dell’aspetto fortemente pragmatico della relazione con le cose. Sono 5 in particolare le domande a cui le nostre organizzazioni dovranno imparare a rispondere per provare ad aggiudircarsi il dono” dice ancora Zanella.
Domande che fanno riferimento al cambiamento che l’intervento per cui si dona è in grado di innescare, quale differenza questo intervento può fare, all’impatto dell’intervento per cui si dona e a quanto sia concreto e visibile.
Raccolta fondi propone inoltre alcune delle più interessanti teorie del Fundraising a livello mondiale che Elena Zanella ha fatto proprie in un percorso di arricchimento personale e che con questo libro vuole rendere la bussola possibile del Fundraiser italiano.

Pagine 104
Editore: Elena Zanella editore