Udine


Tappa di Udine del Giro d’Italia della CSR
Ore 10 | Diretta streaming

La terza tappa del Giro d’Italia della CSR è stata aperta con i saluti iniziali di Francesco Marangon, Delegato Rettore per la Sostenibilità Università degli studi di Udine, e Fabio Pettarin, presidente Animaimpresa, che hanno contribuito alla definizione dei contenuti del programma.

 

A seguire la video testimonianza di Antonia Klugmann, chef de L’argine, che ha parlato di sostenibilità come ricerca continua di bellezza, percorso di conoscenza e studio e senso di responsabilità.

Gian Paolo Cesaretti, Coordinatore gruppo di lavoro Goal 2 ASviS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, ha sottolineato l’importanza della responsabilità, in particolare su tre assi: responsabilità del territorio, responsabilità del sistema agrifood, responsabilità delle imprese.

L’intervento di Maria Cristina Nicoli, Professoressa ordinaria Scienze e tecnologie alimentari Università degli Studi di Udine, si è focalizzato sull’analisi dell’impatto della produzione alimentare e le sfide che si dovranno affrontare considerando il continuo aumento del fabbisogno alimentare globale e i problemi legati alla sicurezza alimentare.

Roberto Venturini, Direzione centrale risorse agroalimentari, forestali e ittiche, Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia, ha ricordato la definizione di bioeconomia (produzione di risorse biologiche rinnovabili e trasformazione di tali risorse e rifiuti in prodotti a valore aggiunto quali alimenti, mangimi, bioprodotti e bionergia) e ha spiegato come si questo tipo di economia crei delle forti interconnessioni tra i settori dell’industria, dell’agricoltura e delle infrastrutture. Infine, ha presentato il documento di posizionamento sulla bioeconomia della regione Friuli-Venezia Giulia.

 

Il panel dedicato all’imprese, coordinato da Rossella Sobrero del Gruppo promotore del Salone della CSR, si è aperto con la testimonianza di Francesca Pellis, Coffee Procurement and Sustainability di illycaffè. La relatrice ha illustrato l’approccio strategico dell’impresa in termini di sostenibilità, in particolare con l’adozione del Sustainable Procurement Process.

Pierpaolo Rovere, Direttore Cluster Agrifood FVG, ha parlato del marchio collettivo “Io sono Friuli-Venezia Giulia”, nato nel marzo 2020, con l’obiettivo di tutelare, proteggere e valorizzare le produzioni del territorio e favorire la vendita diretta dei prodotti.

Elisa Piccinin, Marketing & Communication Manager di Roncadin, ha illustrato il percorso verso la sostenibilità intrapreso dall’azienda ricordando i tre momenti fondamentali: l’inizio con gli investimenti in energia rinnovabile, la fase successiva di ripensamento dell’intera strategia di governance e infine la fase di implementazione della strategia in ogni divisione aziendale.

Riccardo Caliari, Chairman Birrificio 620passi, ha spiegato come le strategie di business adottate dall’organizzazione tengano sempre conto di due aspetti: la riduzione dell’impronta ambientale e il miglioramento dell’impronta sociale.

Piero Zerbin, Responsabile Pasticceria Mosaico, ha illustrato un processo di crescita e cambiamento volto a migliorare il rapporto con i fornitori, rafforzare la fiducia dei clienti e consolidare la catena del valore sia nella produzione che nella vendita.

Mauro Germani, CEO e co-fondatore Soplaya, un mercato digitale di prodotti agroalimentari, ha raccontato il contribuito dell’organizzazione nel garantire una filiera alimentare trasparente, pulita ed efficiente.

 

Save the date
Programma

Le slide dei relatori

Francesca Pellis, Coffee Procurement and Sustainability illycaffè

In collaborazione con