ALTIS Università Cattolica

Siamo l’Alta Scuola dell’Università Cattolica del Sacro Cuore che si occupa di management e imprenditorialità per lo sviluppo sostenibile. Sin dal 2005 operiamo con imprese, organizzazioni non profit e istituzioni per diffondere un approccio orientato a coinvolgere gli stakeholder e generare impatti positivi su ambiente e società. Ci dedichiamo a ricerca, consulenza e formazione incentrata su strategia sostenibile, misurazione d’impatto, rendicontazione non finanziaria e finanza sostenibile.


Innovazione e competenze per ripartire consapevolmente nel segno della sostenibilità

L’impegno di ALTIS in tema di management e imprenditorialità per lo sviluppo sostenibile comporta un’attenzione particolare alle esigenze e tendenze del peculiare momento che stiamo affrontanto. L’orientamento all’innovazione e al miglioramento continuo ci ha portato ad affrontare le difficoltà date dal Covid-19 con un approccio costruttivo, cercando anche in questa situazione un’opportunità per cambiare in meglio. Abbiamo avviato nuovi progetti e collaborazioni, lavorando a distanza con le aziende che si sono rivolte a noi. Questi progetti hanno spesso un carattere innovativo e di co-creazione e possono avere ricadute importanti anche a livello sistemico, come nel caso del modello di valutazione delle tematiche ESG rivolto alle PMI. Non ci limitiamo a impartire insegnamenti, ma fungiamo da spinta propulsiva, trasferendo competenze e creando “ambasciatori” della sostenibilità. Per innescare una vera svolta culturale, le partnership sono essenziali: abbiamo iniziato a collaborare con l’Ente Italiano di Normazione (UNI), diffondendo e promuovendo una Prassi di riferimento, a cui ha contribuito il CSR Manager Network, che norma cinque tipologie di figure professionali della sostenibilità e ne codifica i requisiti. Il nesso con il mondo accademico offre invece l’accesso a ricerca d’avanguardia e nuove opportunità di confronto e collaborazione: a tal scopo ospiteremo la prossima International Social Innovation Research Conference (ISIRC) nel settembre 2021. Il nostro contributo per una rinascita sostenibile si riassume quindi in tre obiettivi: rafforzare il connubio tra ricerca, formazione e consulenza, declinando nel concreto, ma con una forte base scientifica, tutte le nostre attività; contribuire a portare la sostenibilità anche in settori e aziende che non si considerano ancora coinvolte in questo processo di transizione; sviluppare nuovi studi, metodologie e strumenti che possano generare impatti reali nella società e nel territorio.