Camera di Commercio di Cosenza

 

Ente autonomo di diritto pubblico per il sostegno e lo sviluppo del sistema impresa. Dotata di autonomia statutaria, organizzativa e finanziaria, esplica attività di osservazione, regolazione e promozione del mercato ai fini dello sviluppo del sistema delle imprese della provincia di Cosenza. L’Ente camerale ha istituito l’azienda speciale Promocosenza al fine di promuovere lo sviluppo del territorio provinciale e il lancio delle imprese consentine in un contesto economico competitivo e globale.


Trasformazione digitale: la PA apre la strada alle imprese

La Camera di Commercio di Cosenza rappresenta una realtà che ha sempre puntato sullo sviluppo delle infrastrutture informatiche.Tuttavia, il peso assunto oggi dal lavoro agile, quale modalità di svolgimento della prestazione lavorativa, ha dimostrato che esistono diversi livelli di competenze digitali tra i lavoratori dell’ente. Con l’iniziativa “Trasformazione digitale: la PA apre la strada alle imprese”, l’ente vuole agire sulla propria organizzazione, avviando un percorso di mappatura dinamica delle competenze digitali esistenti e promuovendo percorsi di knowledge sharing per colmare di divari presenti. Contestualmente , una volta riuscita ad esprimere appieno le proprie “potenzialità digitali”, intende stimolare e facilitare l’evoluzione digitale delle imprese. Il diverso livello di competenze digitali all’interno del sistema comporta che non è sufficiente mettere a disposizione dei dipendenti i dispositivi informatici e digitali ritenuti necessari, ma occorre utilizzare le risorse finanziarie disponibili (a legislazione vigente) anche per realizzare una “mappatura delle competenze digitali”, da affiancare alla “mappatura delle attività” che possono essere svolte in modalità agile, per ottenere una visione completa delle “potenzialità digitali” dell’organizzazione. Questa duplice ricognizione diventa uno strumento dinamico di supporto all’evoluzione digitale dell’intera organizzazione generando:

  • più coerenza nella reingegnerizzazione dei processi di lavoro e delle modalità di erogazione dei servizi;
  • stimoli alla ricerca di nuovi servizi innovativi da offrire ai cittadini;
  • processi di miglioramento continuo, attraverso la pianificazione e realizzazione di percorsi si sviluppo mirati, diretti a colmare le differenze tra dipendente e dipendente;
  • maggiore motivazione del personale nell’approccio alla trasformazione digitale.

Un progetto di trasformazione digitale cosi concepito consentirà all’ente di dotarsi di una struttura maggiormente sostenibile sia nell’ottica dell’offerta dei servizi alle imprese che del welfare organizzativo.

Repubblica Digitale