Lago di Como

Tappa Lago di Como del Giro d’Italia della CSR
Ore 10 | Diretta streaming

La terza tappa del Giro d’Italia della CSR si è aperta con gli interventi di Marco Galimberti, Presidente Camera di Commercio di Como-Lecco, che ha sottolineato l’importanza di investire in sostenibilità, l’unica certezza in un momento di instabilità. Carmine Garzia, Responsabile Ricerca Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale SUPSI, ha parlato di relazione circolare: competitività e impatto sociale sono due fattori che si rinforzano a vicenda. I modelli innovativi e sostenibili devono innescare l’emulazione da parte delle altre aziende in modo da creare una influenza reciproca virtuosa.
Manlio Calzaroni, Responsabile area ricerca ASviS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, ha offerto una panoramica del metodo Asvis: obiettivi quantitativi, sistema di monitoraggio, azione sistemica di misurazione, costante coinvolgimento del territorio. Grazie al costante monitoraggio Asvis ha rilevato diverse dicotomie nello sviluppo sostenibile in Italia che emergono non solo tra Nord e Sud, ma anche all’interno delle singole regioni.
Fabio Iraldo, Full professor of management Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e coordinatore GEO – GREEN Bocconi, richiama l’attenzione sulla necessità per la sostenibilità di superare dei limiti, di andare oltre. Il professore suggerisce quattro strade: andare oltre le generazioni, oltre i confini aziendali, oltre il fine vita degli oggetti e oltre il greenwashing.
L’evento è proseguito con la presentazione, da parte di Jenny Assi, Docente e ricercatrice senior Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale SUPSI, e Michele Merola, Ricercatore GREEN – Università Bocconi, del progetto di ricerca SMART che promuove la sostenibilità come elemento di competitività per le aziende nel territorio transfrontaliero.
Durante il panel “Il tessuto imprenditoriale lariano e ticinese coglie l’opportunità della sostenibilità” sono state presentate le iniziative di diverse imprese.
Francesco Pizzagalli, CEO Fumagalli Industria Alimentari, ha raccontato il percorso di sostenibilità incentrato soprattutto sul controllo della filiera. Angelo Dani, HR Manager Ratti, ha illustrato le azioni messe in atto nel 2020 e 2021 a favore della riduzione degli sprechi e dei consumi, lo sviluppo di tessuti sostenibili e il controllo dei fornitori.
Elena Maria Carla Torri, CEO ICMA, ha raccontato il percorso fatto dall’azienda sia sul prodotto che sulla governance: introduzione del materiale riciclato, il progetto di circolarità “Rinascimento”, i servizi di logistica ottimizzati e la decisione di diventare Società Benefit. Christoph Wild, CEO Argor-Heraeus, ha messo l’accento sul perché investire in sostenibilità: per voler contribuire a costruire una filiera trasparente e responsabile, per rafforzare il rapporto di fiducia con il cliente e creare impatto positivo sull’ambiente e la società.
Infine, Maria Luisa Siccardi Tonolli, Board Member Medacta Group SA e Vice President Medacta for Life Foundation, ha illustrato l’impegno dell’azienda nel ricercare tecnologie innovative in ambito chirurgico e le strategie messe in atto a favore dello sviluppo sostenibile.
In chiusura la testimonianza di Matteo Trotti, Quality and Impact Manager di D-Orbit, una società Benefit, prima al mondo nel settore spaziale, che ha l’obiettivo di preservare l’ambiente spaziale. L’azienda ha inventando un motore che sposta i satelliti a fine vita per toglierli dalle orbite e “pulire” lo spazio.

Scarica il Save the date
Scarica il programma

Le slide dei relatori

Progetto SMART
Manlio Calzaroni_ASviS
Christoph Wild_Argor-Heraeus

Con la collaborazione di